Progetto Salento

Imprenditori, Istituzioni, Cittadinanza attiva, Protagonisti del Salento che cambia

Monday
Nov 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home FAQ Generale CULTURA & TERRITORIO

CULTURA & TERRITORIO

E-mail Stampa PDF

 

AVVIATO IL PROGETTO SAC

NEL CASTELLO DI FELLINE

servizio di

Lara Esposito

Si è avviato lo scorso sabato 25 marzo a Felline, frazione di Alliste, un processo partecipato per la progettazione di un evento manifesto ‘etico’, che sia ecosostenibile, adatto alle diverse esigenze alimentari e con prodotti naturali a km0.

 

 

L’iniziativa nasce nell’ambito di “Storie di Primavera”, una giornata ricca di incontri e occasioni di formazione peer to peer (dal basso, con incontri diretti) attraverso lo storytelling, nell’ambito del progetto di animazione territoriale e promozione dell'Officina delle Produzioni agroalimentari locali del SAC del Castello di Felline, a cura del "SAC di Mare e di Pietre", le associazioni "Officina Turistica Felline", "Staiterraterra" e la "cooperativa InnovAction", una delle tre realtà di CulturAmbiente Group.

Dai laboratori di comunità attivati in questa occasione, si è avviato infatti un percorso per proporre idee e soluzioni da sperimentare in occasione di un evento manifesto.

 

Il prossimo incontro è previsto per martedì 4 aprile alle ore 16.30 al Castello di Felline, ed è aperto a tutti coloro che hanno partecipato a “Storie di Primavera” e agli operatori locali interessati.

L’obiettivo è quello di stilare in modo partecipativo un disciplinare sulla sostenibilità ambientale, la valorizzazione della diversità nell’offerta alimentare e delle produzioni di agricoltura naturale a km0, da applicare alle manifestazioni connesse alla cultura del cibo nell’area del SAC di Mare e di Pietre.

Sabato scorso a guidare i tavoli di lavoro sul Castello di Felline ci sono stati Ilaria Calò di Ecofesta Puglia, Lorenza Dadduzio di Cucina Mancina e Francesca Casaluci di Salento Km0, coordinate da Francesco Milone, referente del progetto.

Una scelta dettata dall’esperienza di lungo corso sul territorio di queste tre realtà sui temi trattati in occasione di “Storie di Primavera”.


Ecofesta Puglia, infatti, è l’unica certificazione volontaria in Italia che interviene per ridurre l’impatto ambientale degli eventi. Ideata da tre giovani innovatori pugliesi, è stata premiata nel 2012 per la sua carica innovativa dal Miur.

 Ecofesta Puglia trasforma sagre, concerti e manifestazioni culturali in un’occasione di informazione e sensibilizzazione ambientale attraverso il gioco e l’edutaintment. Un modello innovativo, che coinvolge direttamente le comunità nella gestione sostenibile degli eventi con attività di differenziazione dei rifiuti e riduzione delle emissioni di C02. Ecofesta Puglia", inoltre, è certificata ISO 20121 standard internazionale dei sistemi di gestione per la sostenibilità degli eventi.

Cucina Mancina è una food community che propone soluzioni creative per la comunità dei mancini alimentari, che soddisfi il gusto di persone che per motivi di salute hanno rinunciato al piacere del cibo e, allo stesso tempo, solletichi il palato dei "curiosi alimentari" con preparazioni originali.

Salento Km0, infine, è il progetto che sostiene e mette in rete una serie di realtà che operano nell’agricoltura in maniera differente, coltivando secondo metodi sostenibili (biologiche, biodinamiche, sinergiche, rigenerative, ecc.), salvaguardando la biodiversità agricola, proponendo nuovi rapporti con la terra e il cibo, alternativi al modello dominante.

Tante le storie del SAC presentate nella giornata di sabato, tra cui quella di StaiTerraTerra, il co-working agricolo di Felline, quella di Felline Officina Turistica, associazione che mette insieme professionisti della ristorazione, dell’accoglienza e della produzione agricola per la promozione autentica del territorio, ma anche tante altre realtà tra cui biblioteche, centri di mobilità lenta, musei, palazzi, frantoi, centri culturali, parchi.

Tutti insieme per valorizzare le tante meraviglie di questo bellissimo pezzo di terra, tra il mare delle coste e le pietre dell’entroterra.


Il SAC Salento di Mare e di Pietre, infatti, è composto da 14 comuni (Alezio, Alliste, Aradeo, Collepasso, Gallipoli, Matino, Melissano, Neviano, Parabita, Racale, Sannicola -Capofila-, Seclì, Taviano, Tuglie) e dal Parco Naturale regionale Isola di S. Andrea e Litorale di Punta Pizzo dalla Provincia di Lecce, dall’Università del Salento e dal GAL Serre Salentine.

È un propulsore di progetti e attività per la promozione del territorio e prevede la realizzazione di allestimenti per servizi culturali nei musei, nelle biblioteche e nei palazzi, di laboratori didattici per la costruzione di un racconto dei beni e del territorio del SAC, di servizi per il cicloturismo.

Individuati all’interno del SAC 23 beni da valorizzare secondo un sistema di governance unitario e di una rete di partner con un programma condiviso.

Il tutto per gestire in maniera integrata, efficace e sostenibile l’offerta culturale del territorio.

Le aree archeologiche, i palazzi e i castelli, la rete dei musei e delle biblioteche, il parco si trasformano in centri vivi di aggregazione, di incontro e produzione di narrazioni che, connettendo la terra al mare anche attraverso la rete della mobilità lenta, rendono riconoscibili le relazioni tra uomo e paesaggio, prezioso giacimento di idee, invenzioni e racconti.

Condividi questo articolo:

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 29 Marzo 2017 20:38 )  
Banner
Banner

 

AMMINISTRATORI & CITTADINI

RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO, ANTICIPANDONE I CONTENUTI, IL MANIFESTO FIRMA...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

1982 - 2017 35 anni di attività 7000 sacche di sangue raccolte !   di Giuliano CIRIO...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

35 anni a favore di chi soffre (1982 – 2017)   Articolo / Comunicato a cura de...

 

ALLISTE / BILANCIO COMUNALE

Deliberazione n. 67/PRSP/2017  REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE R...

 

EMERGENZE SOCIALI

REDDITO di DIGNITA’ da Alliste e Felline arriva il buon esempio   di Giuliano Cirio...