Progetto Salento

Imprenditori, Istituzioni, Cittadinanza attiva, Protagonisti del Salento che cambia

Sunday
Jul 22nd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Medicina e Società Medicina Il peperoncino abbassa la pressione arteriosa? Ecco la prova

Il peperoncino abbassa la pressione arteriosa? Ecco la prova

E-mail Stampa PDF
Uno dei cibi più comuni e più sani della nostra gente salentina è la frisa con pomodoro, olio e peperoncino piccante, piatto prelibato non solo per i contadini anziani ma anche per i giovani rampanti, che frequentano i moderni lounge bar ed i locali tipici più alla moda. Ma nessuno finora si era reso conto che quel cibo conteneva anche la capsaicina, la sostanza medicinale contenuta nel peperoncino. In verità era già opinione corrente che il peperoncino fosse un vasodilatatore cioè provocasse un allargamento delle arterie e quindi un più agevole scorrimento del sangue perchè gli effetti immediati del rossore del viso, del senso di calore e della sudorazione sono proprio conseguenti alla dilatazione dei vasi sanguigni della pelle. Questa credenza popolare, che il peperoncino facesse bene alla circolazione, è stata recentemente provata scientificamente da uno studio cinese della Third Military Medical Unversity pubblicata dalla rivista medica "Cell Metabolism" che ha dimostrato un effetto antiipertensivo della capsaicina, l'elemento che fa piccante il peperoncino. Essa provoca un aumento, nella parete delle arterie, dell'ossido nitrico, che è una sostanza che allarga i vasi sanguigni e quindi ne abbassa la pressione nell' interno. L'ossido nitrico è contenuto normalmente nei vasi sanguigni , ma in minore quantità nei soggetti che soffrono di ipertensione arteriosa, per cui l'incremento provocato dalla capsaicina del peperoncino sopperisce al suo deficit, che è la causa dell'ipertensione. Ecco dunque la prova scientifica che il peperoncino può essere un rimedio contro l'ipertensione arteriosa! La ricerca è ancora agli inizi perchè bisognerà determinare i dosaggi necessari di capsaicina a stabilizzare la pressione. Insomma quanti peperoncini bisogna mangiare al giorno per normalizzare la pressione? Mentre i Cinesi continuano a studiare forse i nostri contadini più anziani e più sani lo sanno già!
a cura di Giacinto Pettinati,
già Primario Cardiologo
c/o Ospedale Casarano (LE)

Condividi questo articolo:

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 07 Settembre 2017 15:08 )  
Banner
Banner

 

AMMINISTRATORI & CITTADINI

RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO, ANTICIPANDONE I CONTENUTI, IL MANIFESTO FIRMA...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

1982 - 2017 35 anni di attività 7000 sacche di sangue raccolte !   di Giuliano CIRIO...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

35 anni a favore di chi soffre (1982 – 2017)   Articolo / Comunicato a cura de...

 

ALLISTE / BILANCIO COMUNALE

Deliberazione n. 67/PRSP/2017  REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE R...

 

EMERGENZE SOCIALI

REDDITO di DIGNITA’ da Alliste e Felline arriva il buon esempio   di Giuliano Cirio...