Progetto Salento

Imprenditori, Istituzioni, Cittadinanza attiva, Protagonisti del Salento che cambia

Thursday
Dec 12th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica e Attualità Economia PRODOTTI AGROALIMENTARI TRADIZIONALI OCCASIONI DI SVILUPPO DEL TERRITORIO

PRODOTTI AGROALIMENTARI TRADIZIONALI OCCASIONI DI SVILUPPO DEL TERRITORIO

E-mail Stampa PDF
Un Secolo di Fiera
La Fiera di San Giovanni, dal 1910, quindi da un secolo, movimenta le giornate di giugno di questo comune. La storia di questa Fiera, dunque, è una storia lunga, ha avuto momenti di alti e bassi, e noi da alcuni anni abbiamo cercato di riscoprire il valore originario di questa manifestazione.
Infatti nella delibera di istituzione della Fiera di S. Giovanni del 1910, il Consiglio Comunale decise di attivare questa Fiera per promuovere quelli che erano i prodotti agricoli di allora. E noi vogliamo tornare alle origini. La Fiera dovrebbe servire a promuovere il Territorio, ma cosa poteva caratterizzare Zollino sotto l'aspetto economico? Zollino era famoso per la peculiarità di questi legumi molto appetibili, e su questo abbiamo cercato di costruire un percorso, un'idea di sviluppo del nostro Territorio. Quindi abbiamo attivato tutta una serie di Istituzioni e di personalità, Università di Bari, Università del Salento, la Camera di Commercio, amici che potevano darci una mano per ottenere riconoscimenti per queste produzioni.
Da qualche anno abbiamo ottenuto l'inserimento nell'Elenco dei Prodotti Agro-alimentari Tradizionali (PAT), della nostra Fava, del Pisello nano di Zollino, e della nostra "Sceblasti" (pane farcito con zucca, capperi, origano, olive nere e molto olio) che in tutte le manifestazioni di Zollino si presenta come miglior dono per tutti i visitatori. Pensiamo che questi riconoscimenti possano essere un elemento di forza per il nostro Territorio e per le nostre produzioni.

Francesco Pellegrino

UGGIANO LA CHIESA "Città del pane"

Mi trovo qui a rappresentare Uggiano La Chiesa come "Città del pane", a soli tre mesi dalla mia elezione. Il fatto che un comune piccolo si concentri sulla valorizzazione, sulla promozione e soprattutto sulla salvaguardia e la tutela di una produzione "tipica", rappresenta un punto di svolta per quella comunità. Penso che un comune come Uggiano, come Zollino e tanti altri (scopro che Sannicola ha il "Pisello riccio", non lo sapevo), così come la patata della zona di Alliste, la Pastinaca di Tiggiano, sono tutti prodotti importanti che possono diventare elemento importante di sviluppo territoriale, soprattutto quando lo sviluppo lo si intende "sostenibile", in grado di essere equilibrato con l'ambiente, col paesaggio ed anche con la vita sociale di una Comunità.Cosa abbiamo fatto a Uggiano? Abbiamo messo insieme i titolari dei due "Forni", che ormai ci seguono dappertutto dove andiamo, ma abbiamo preso anche il proprietario del Mulino che fa la farina. Abbiamo stabilito un accordo fra diloro, una intesa fra questi tre soggetti, in questi termini: insieme dovete fare il pane di Uggiano, dal grano che si coltiva fino al prodotto finale, che sarà poi venduto sul mercato locale, regionale o nazionale. Tenete conto che noi ad Uggiano abbiamo in piazza circa 40-50 Granai, le c.d. "Fogge", che nel periodo di rifacimento della piazza sono state un po' occultate. Noi riprenderemo quel progetto degli archeologi della Soprintendenza e cercheremo di rifare un percorso storico partendo da quelle "Fogge", da quei granai, perché pensiamo che lì sta l'origine della "Città del pane". Quindi, attraverso la storia di questa Comunità, cercheremo di ricostruire una nuova forma di sviluppo locale sostenibile.
 
Salvatore Piconese,
Sindaco di Uggiano La Chiesa


SANNICOLA / Città del "Pisello riccio"
Vi racconto la storia del "Pisello riccio", di cui Sannicola negli anni '60 era uno dei centri di massima produzione. Lo esportava in grandi quantità anche sui mercati di Roma e Napoli. Le navi cariche di pisello riccio partivano da Gallipoli e arrivavano al porto di Napoli. Poi è successo che il "pisello riccio" è stato soppiantato da un'altra varietà, più resistente agli attacchi patogeni e di dimensioni più grosse rispetto a quelle del "pisello nano". Per questi motivi per circa un trentennio è venuta meno la produzione di pisello riccio.
Una decina di anni fa io insieme ad un mio amico ci recammo dal sindaco di allora, l'unico sindaco in Italia del partito dei Verdi, e gli parlammo del pisello riccio. Ricevemmo una risposta che ci deluse. Tornato dagli studi universitari, sono stato eletto consigliere comunale e nominato assessore. In questa mia nuova veste la prima cosa che ho fatto è stata quella di andare a parlare coi vecchi produttori di pisello riccio e convicerli a riprenderne la coltivazione. Così posso dire con orgoglio che quest'anno per la prima volta il pisello riccio è tornato sul mercato di Sannicola.
Massimo Cataldi,
Assessore Agricoltura - Sannicola -

La "patata sieglinde" di Alliste
Io rappresento Alliste ed anche la frazione di Felline. Il titolo che ci caratterizza come comune è la Patata, la patata sieglinde. Alliste in effetti è un Paese dove si produce da moltissimi decenni questa varietà della patata, conosciuta anche come "patata di Galatina" perché originariamente è nata nell'interland di Galatina; poi le peculiarità del nostro territorio, la "Terra rossa" presente ad Alliste e comuni limitrofi (Racale, Taviano, Ugento, Melissano, Presicce ecc.), ha fatto si che poi si spostasse verso questi territori, con produzioni enormi, che superano i 500 mila quintali. Comunque siamo presenti nello stend anche con altri prodotti (vino, olio, prodotti da forno). Noi come amministratori abbiamo investito molto per l'agricoltura e sulle peculiarità che vengono dalla terra. Abbiamo creato un settore specialistico all'interno della Biblioteca comunale per i prodotti di eccellenza, dove si da la giusta cultura a questi prodotti. Abbiamo poi accoppiato alla teoria anche la pratica quando abbiamo organizzato un corso sulla potatura degli alberi di olivo, anche con lo scopo di rispolverare vecchi mestieri. Sempre nell'ottica di valorizzare i nostri prodotti ho ritenuto opportuno organizzare due corsi sull'uso dei fitofarmaci, pechè il prodotto per entrare nel mercato deve essere bello ma anche sano. Il fitofarmaco cioè non deve essere usato in maniera impropria, giusto per dare bellezza al prodotto. Noi saremo contenti se il prossimo anno il sindaco di Zollino ci rivolgerà ancora l'invito ad essere presenti in questa importante manifestazione.

Antonio Venneri,
Vice Sindaco - Alliste -


Il "Sistema" fa la ricchezza

Fotografando la composizione del Pil (Prodotto Interno Lordo) della nostra provincia, sappiamo che l'agricoltura incide solo per il 2% alla formazione del reddito complessivo. Quindi ci rendiamo conto che al di là della iniziativa singola o della valorizzazione del singolo prodotto, al di là della ricerca delle origini, del dare un'idea e un'attrattiva al singolo comune, al di là di tutto ciò però non c'è "sistema" nella produzione, e per questo l'agricoltura assume un ruolo sempre più marginale nella economia della nostra provincia. Allora noi siamo convinti che vanno sì valorizzati i prodotti tipici, ma tutto ciò non può essere lasciato allo spontaneismo della Pro Loco, alla iniziativa del singolo Comune, alla passione che tanti soggetti hanno circa la riscoperta e il recupero delle nostre origini e delle nostre tradizioni. Occorre invece un "Progetto strategico" di sviluppo del Territorio leccese, un progetto condiviso da tutti i vari attori dell'economia e della società salentina; un progetto strategico funzionale all'agricoltura. Noi tutti dobbiamo cominciare a ragionare su quello che può essere il Territorio da qua a vent'anni, e lavorare insieme per realizzare gli obiettivi che vogliamo conseguire. Per fare questo però bisogna superare lo spontaneismo e arrivare alla sintesi, al progetto condiviso su cui tutti si impegnano. Occorre dunque un ruolo di coordinamento e di guida in questo. Lo può fare la Provincia insieme alla Camera di Commercio. E' il "sistema" che fa la ricchezza! La Cisl lavorerà come pungolo e stimolo verso le Istituzioni. L'anno prossimo speriamo di poter mettere sul tavolo alcuni risultati, protocolli d'intesa, idee dello stare insieme, programmi. Questo è l'augurio che io faccio al Comune di Zollino, al suo sindaco, e a quanti si occupano di queste importanti tematiche.
 di Piero Stefanizzi,
Segretario Prov.le CISL


Vi racconto un po della "Pestanaca di Santu Pati", che è una particolare varietà di carota, di colore giallo-viola. Abbiamo sentito l'esigenza di parlarne e promuovere una sagra perché si stava allontanando dalla tradizione del Santo Patrono (Santo Ippazio). Ci siamo cioè accorti che da alcuni anni non era più la regina delle bancarelle della Fiera. E abbiamo ritenuto ingiusto e sbagliato tutto ciò. Da quando la chimica ha avuto successo si ricorre meno all'invocazione dei Santi per ottenere certe grazie. La pestanaca rappresenta un po' la virilità e la fertilità. Sant'Ippazio è il protettore dell'ernia inguinale; si diceva dell'ernia inguinale perché fino a qualche anno fa non si poteva dire che era in realtà il protettore dell'apparato genitale maschile. Per cui la pestanaca rappresentava proprio questo. Quindi abbiamo promosso una "sagra", abbiamo fatto anche un Convegno, in collaborazione con l'Università del Salento, e abbiamo scoperto che le proprietà, le qualità organolettiche e nutrizionali erano di gran lunga migliori delle comuni carote che troviamo in commercio. Abbiamo già raggiunto l'obiettivo di incrementare il numero dei coltivatori di questa pestanaca. Rispetto a dieci anni fa ce ne sono una ventina in più.
Ippazio Martella,
Assessore Turismo - Tiggiano -

Condividi questo articolo:

Ultimo aggiornamento ( Martedì 20 Luglio 2010 20:17 )  
Banner
Banner

 

AMMINISTRATORI & CITTADINI

RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO, ANTICIPANDONE I CONTENUTI, IL MANIFESTO FIRMA...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

1982 - 2017 35 anni di attività 7000 sacche di sangue raccolte !   di Giuliano CIRIO...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

35 anni a favore di chi soffre (1982 – 2017)   Articolo / Comunicato a cura de...

 

ALLISTE / BILANCIO COMUNALE

Deliberazione n. 67/PRSP/2017  REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE R...

 

EMERGENZE SOCIALI

REDDITO di DIGNITA’ da Alliste e Felline arriva il buon esempio   di Giuliano Cirio...