Progetto Salento

Imprenditori, Istituzioni, Cittadinanza attiva, Protagonisti del Salento che cambia

Tuesday
Aug 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Scuola e Cultura

Scuola e Cultura

DOVE VA LA SCUOLA?

DOVE VA LA SCUOLA?

Emotivamente verrebbe voglia di dire … in malora. Razionalmente ….. non ci verrebbe in mente una parola migliore. Negli ultimi anni assistiamo a situazioni veramente desolanti.

Nuove Riforme che sconfessano le precedenti. Innovazioni che tentano di innovare non si sa che cosa dal momento che non poggiano su sperimentate ipotesi progettuali , ma forse sui desideri di affermazione di questo o quel ministro, di questa corrente politica piuttosto che di quell’ altra .

Abbiamo visto di  tutto. Abbiamo, passivi spettatori, accettato ogni cosa , come soluzione prima ,  come fonte di ogni male poi,  pensiamo, ad esempio,  al Portfolio ai Piani Personalizzati, alle schede di Valutazione, alle Commissioni degli Esami di Stato: Membri tutti  esterni e poi interni , infine Commissioni miste…….

Discussioni Sofiste  per affermare in tempi diversi indifferentemente tesi pro o contro,a seconda dei proponenti istituzionali. Abbiamo faticato per sostenere le opposte versioni cercando di mantenere una sana “distanza”,  scegliendo le possibili soluzioni per non cadere nella “incoerenza istituzionale” in nome  e per conto dell’Autonomia che intanto il Governo Centrale aveva  concesso alle singole istituzioni scolastiche.

In virtù  di quella Autonomia sopravviviamo garantendo tra mille problemi la continuazione del servizio scolastico e contrastando disorientamento, demotivazione, senso di frustrazione se non di impotenza che sono oggi i sentimenti più diffusi.  Ma mentre  contrastiamo simili sentimenti e discutiamo sulla validità dei modelli, rimaniamo drammaticamente indietro . Noi discutiamo sul modello aziendale delle tre I della Moratti ( Inglese, Internet, Impresa) sul                  modello del “Nuovo Umanesimo”   di Fioroni (il cui glossario pedagogico, intanto  si è liberato di ogni riferimento manageriale per tornare alla validità più autentica del pensiero di Pestalozzi , Lambruschini o Rosmini ) e intanto  le indagini internazionali, quale il Programma for International Student Assessment  (Pisa) dell’OCSE,  collocano mediamente le nostre giovani leve di quindicenni italiani agli ultimi posti nelle classifiche internazionali e rilevano una grave spaccatura tra le aree del paese. Un Nord con buoni risultati. Dove il tempo pieno,gli  edifici ben attrezzati sono la regola; un Centro con risultati decisamente modesti; un Sud con risultati gravemente carenti. Non accenniamo in queste aree  né alla stato dell’edilizia né al tempo scuola che in generale si attesta al solo orario antimeridiano in assenza di servizi complementari quali mensa, trasporto …

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 25 Gennaio 2010 21:16 )

Leggi tutto...
 
Pagina 12 di 12
Banner
Banner

 

AMMINISTRATORI & CITTADINI

RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO, ANTICIPANDONE I CONTENUTI, IL MANIFESTO FIRMA...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

1982 - 2017 35 anni di attività 7000 sacche di sangue raccolte !   di Giuliano CIRIO...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

35 anni a favore di chi soffre (1982 – 2017)   Articolo / Comunicato a cura de...

 

ALLISTE / BILANCIO COMUNALE

Deliberazione n. 67/PRSP/2017  REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE R...

 

EMERGENZE SOCIALI

REDDITO di DIGNITA’ da Alliste e Felline arriva il buon esempio   di Giuliano Cirio...