Progetto Salento

Imprenditori, Istituzioni, Cittadinanza attiva, Protagonisti del Salento che cambia

Thursday
Jan 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Scuola ed Enti Locali Enti Locali ELEZIONI COMUNALI 2017 RACALE

ELEZIONI COMUNALI 2017 RACALE

E-mail Stampa PDF

 Metallo su Basurto:

“Fitto ha ordinato

e qualcuno ha ubbidito”

 

dI PRISCA MANCO  

 

Racale. Si entra nel vivo del dibattito elettorale nella piccola città/Comune virtuoso, cui Eraclio diede i natali. Una corsa a palazzo di città  dal profilo secco con due schieramenti ben definiti: Massimo Basurto a destra,  Donato Metallo a sinistra. 

Abbiamo incontrato il sindaco Metallo, uomo di centro sinistra, un quinquennio da giovane primo cittadino  (tra i più giovani d’Italia), classe ’81, a guida della lista “Io amo Racale”.

Del suo avversario, Massimo Basurto, dice “la sua candidatura non è nata da una voglia di democrazia, bensì da una direttiva ben precisa di Fitto, che ha ordinato e qualcuno ha ubbidito”; poi chiosa “può mettersi l’animo in pace, farò il sindaco per i prossimi anni”!

 

 Sindaco Metallo, il suo slogan in questa campagna elettorale recita “il cambiamento non si ferma”. In molti dicono che questa sfida tra lei e Basurto, unico suo avversario, a capo della lista “Racale Libera”, sia segnata da un esito più che prevedibile. Lei cosa si aspetta? Questa sfida è davvero così facile da vincere? Oppure no?

 

Niente è prevedibile, se consideriamo che fino a pochi giorni fa non sapevamo nemmeno chi sarebbe stato l’altro candidato sindaco, e chi sarebbero stati i candidati consiglieri. In ogni caso non sarebbe cambiato il nostro modo di intendere questa campagna elettorale, ovvero un’ulteriore occasione di incontro e confronto con tutti i cittadini. Perché quella frase “il cambiamento non si ferma” per noi è una visione di continuità che comprende anche la comunità che insieme a noi in questi cinque anni è cresciuta, e ora partecipa in prima linea.

La sfida non è semplice, nessuna sfida lo è. Ma essere ottimisti è un dovere sempre.

 

Quali sono i punti di forza del suo programma e quali le novità rispetto all’operato che ha contraddistinto lei e la sua maggioranza negli ultimi cinque anni?

Tra i punti di forza della nostra proposta c’è innanzitutto la squadra, che è già al lavoro da diversi mesi. La lista – che è fatta di conferme degli amministratori uscenti e nuove energie - è pronta da tempo. Per noi le persone non sono solo nomi, ma esperienze, sensibilità, storie.

Con loro e con i cittadini abbiamo elaborato alcuni punti di programma che si andranno ad arricchire nel tempo, ma che vedono già importanti traguardi. Mi riferisco alla messa in gestione della Piscina Comunale che finalmente abbiamo completato, e che dovrà rappresentare un modello in termini di servizi e opportunità di lavoro. Le opportunità di lavoro nasceranno anche dalla creazione di una Cooperativa di Comunità di cui i cittadini di Racale saranno soci. Si tratta del più interessante modello misto di partecipazione dei cittadini alla vita pubblica. Vogliamo una struttura in grado di affiancare il Comune nella soluzione di problemi quali il decoro urbano, la pulizia, la sostenibilità ambientale e la promozione del territorio.

 

Il suo avversario, che si autodefinisce “un uomo consumato”, ha avuto importanti esperienze politiche. Che voto darebbe al quinquennio dell’Amministrazione Basurto 2007-12? Sa che lei, tra le altre cose,  è stato accusato dal suo avversario :

di essere un leader poco democratico e accostato addirittura alla figura di Erdogan; di aver inaugurato una pista ciclabile priva di collaudo (è vero?) che rappresenta un’ “istigazione all’infortunistica stradale”; di aver nascosto alla cittadinanza errori notificati dalla Corte dei Conti circa la trasmissione di dati contabili; Cosa risponde?

Non tocca a me dare un voto all'operato dell'amministrazione Basurto, il voto lo hanno dato già gli elettori e la sufficienza non mi sembra sia stata neanche lontanamente raggiunta.

Il fatto che mi abbia accostato ad Erdogan mi fa sorridere, chi mi conosce sorride come me a questo accostamento, c'è la politica quella seria, fatta di lavoro ogni giorno e poi c'è l'avanspettacolo, il cabaret. Del resto lui si è definito Zorro, Robin Hood, Martin Luther King mentre tutti sanno che la candidatura di Basurto non è nata da una voglia di democrazia, di libertà ma proprio dal contrario, cioè da una direttiva ben precisa di Fitto, che ha ordinato e qualcuno ha ubbidito.

Per quanto riguarda la pista ciclabile: c'è il parere positivo della Regione Puglia, c'è la corretta esecuzione dei lavori certificata dai tecnici ed è stata eseguita rispettando tutte le normative del settore. Come al solito si parla senza sapere, senza conoscere, giusto per dare fiato alla bocca.

Per ciò che riguarda la Corte dei Conti siamo al ridicolo! Hanno creato il dissesto ed ora la colpa sarebbe nostra che paghiamo i loro debiti, la loro cattiva politica. Abbiamo ridotto il debito già oltre 7.000.000 di euro risparmiando su tutto. A breve pubblicherò tutti i documenti e finalmente la finiremo anche con questa ennesima buffonata.

 

Come risponde alla sfida lanciatole da Basurto (cito testualmente “Se davvero ama Racale, come recita il suo slogan, la deve amare per cinque anni. Racale non si deve sedurre e poi abbandonare. Lui deve sottoscrivere un impegno con la città: deve fare il Sindaco per cinque anni e io farò l’oppositore. Ma  nel momento in cui si dovesse aprire una finestra sulla Camera o sulla Regione, lui non dovrà dire alla sua città ‘Grazie e arrivederci’ ”) Racale sarà sedotta e abbandonata?

Ho già aperto il mio primo comizio dicendogli di mettersi l'anima in pace, dicendo che se la mia gente vorrà sarò onorato di essere ancora per i prossimi anni il Sindaco della città che amo. Quello di Basurto è un metodo vecchio: cerca di raccogliere qualche voto raccontando in giro storielle. Basurto però tralascia un particolare: Racale è cambiata, se ne faccia una ragione, i nostri cittadini non si fanno più prendere in giro e vogliono guardare avanti. Il cambiamento non si ferma vuol dire questo e nessuno potrà riportarci indietro.

_____________________________________

NOTA DI REDAZIONE

"Progetto Salento" nei giorni scorsi ha pubblicato l'intervista all'altro candidato alla carica di sindaco nel Comune di Racale, l'avv. MASSIMO BASURTO.

Per leggere http://www.progettosalento.eu/scuola-ed-enti-locali/enti-locali/644-elezioni-comunali-2017.html

oppure www.progettosalento.eu

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo articolo:

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 31 Maggio 2017 06:46 )  
Banner
Banner

 

AMMINISTRATORI & CITTADINI

RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO, ANTICIPANDONE I CONTENUTI, IL MANIFESTO FIRMA...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

1982 - 2017 35 anni di attività 7000 sacche di sangue raccolte !   di Giuliano CIRIO...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

35 anni a favore di chi soffre (1982 – 2017)   Articolo / Comunicato a cura de...

 

ALLISTE / BILANCIO COMUNALE

Deliberazione n. 67/PRSP/2017  REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE R...

 

EMERGENZE SOCIALI

REDDITO di DIGNITA’ da Alliste e Felline arriva il buon esempio   di Giuliano Cirio...