Progetto Salento

Imprenditori, Istituzioni, Cittadinanza attiva, Protagonisti del Salento che cambia

Thursday
Jan 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Scuola ed Enti Locali Scuola POLITICA & SCUOLA

POLITICA & SCUOLA

E-mail Stampa PDF

BRAYAN CASTO

Vi racconto

la mia esperienza di

Sindaco-baby

Il Consiglio Comunale dei ragazzi (C.C.R.) o Baby Consiglio, è stato istituito nei Comuni per consolidare nei giovanissimi l’abitudine al confronto democratico e alla competizione civile, e per sviluppare il senso di responsabilità e di impegno personale.

Attraverso questo strumento si tenta di indurre i giovani ad interessarsi ed a partecipare alla vita anche “politica” del proprio paese (ovviamente con gli opportuni limiti della loro età e nel loro contesto), rafforzando i legami col proprio territorio.

Anche ad Alliste da un po’ di tempo si parla di Consiglio e Sindaco Baby. Nel biennio 2014-2016, per esempio, è stato BRAYAN CASTO a rappresentare i ragazzi eletti nel Consiglio e i compagni delle scuole di Alliste e Felline.

BRAYAN è un ragazzo di 16 anni, nato a Calin, in Colombia (Sud America), e residente nella Frazione di Felline. Molto impegnato a scuola e nello sport, è un adolescente che ha carattere, come suol dirsi. Siamo andati a incontrarlo nella casa dei suoi genitori per farci raccontare la sua esperienza di Baby Sindaco. E lui, pronto e per niente emozionato, non ci ha lasciati certo delusi.

 

Brayan, quanti anni avevi al momento dell’elezione a baby sindaco di alliste e Felline?

Quando sono stato eletto avevo 14 anni

 

Questa esperienza ti ha sottratto molto tempo oppure è stata facilmente compatibile con i tuoi impegni di studio e di divertimento?

No, non mi ha sottratto molto tempo, direi proprio di no. Non ha interferito molto con i miei impegni.

 

L’esperienza di baby sindaco per te è stata positiva?

Si, per certi versi positiva, ma per altri negativa; è stata un esperienza con molte responsabilità nei riguardi di tutti quei ragazzi che mi avevano votato, e di conseguenza le loro aspettative su di me erano molto alte. Era bello sapere che ero considerato un esempio, ma quando mi sono reso conto che avevo delle promesse da mantenere, è stato in quel momento che sono nati i problemi.

 

Ti aspettavi qualcosa in più, di più interessante?

Si, sinceramente mi aspettavo qualcosa in più, non l'ho vissuta come un esperienza molto entusiasmante, ci sono state poche occasioni di ritrovo ma anche di confronto tra me e il Consiglio.

 

Il Consiglio dei Ragazzi si è mai riunito durante il tuo mandato? Quante volte?

Si, il Consiglio baby si è riunito 3 volte in due anni.

 

Chi convocava in genere le sedute?

A convocare le sedute del Consiglio era il presidente Donato, e la professoressa Coppola.

 

Chi fissava gli Ordini del giorno da discutere?

Gli Ordini del giorno venivano fissati  dal Presidente e dalla Professoressa Coppola, ma prima di fissare la data chiedevano la mia disponibilità.

 

Di cosa si discuteva in genere?

Nei consigli si discuteva sull'ordine del giorno, ma si parlava anche del perchè essi venivano fatti e dei motivi per i quali alcuni argomenti e proposte non si potevano trattare.

 

Si verificavano molte assenze durante le sedute?

No, non erano molte le assenze, anzi, devo dire che i ragazzi in genere erano presenti.

 

Quanti eravate e dove si svolgevano in genere i Consigli baby?

Il numero preciso dei consiglieri non me lo ricordo. I Consigli si svolgevano solitamente in un’aula scolastica.

 

Il sindaco di allora ti ha mai chiamato per un colloquio?

No, il sindaco non mi ha mai chiamato per parlarmi, ma sono andato io da lui per una intervista  riguardante il suo parere sulla Fusione dei nostri quattro comuni.

 

Avete mai fatto proposte al Consiglio Comunale degli adulti?

Si abbiamo fatto proposte al Sindaco e al Consiglio comunale, ma non sempre venivano approvate.

 

Brayan, c’è qualcosa in particolare che ti ha deluso in questa tua sia pur breve esperienza?

La mia vera delusione sono stato io stesso.

 

In che senso?

Si, per essermi fatto manipolare per un Progetto riguardante l'intitolazione della piazzetta di fronte alle scuole medie di Felline al ragazzo del 1999 Giovanni De Matteis (ex gerarca fascista – n.d.r.). Mi era stato chiesto da parte di una professoressa un aiuto come baby sindaco, quando ancora non avevo ben capito lo scopo, e io ingenuo l'ho aiutata. Dopo l'intitolazione, e dopo le proteste riguardanti l'accaduto, la colpa è stata data tutta a me. Questo fatto mi ha indignato, ma soprattutto sono rimasto molto deluso.

 

Grazie Brayan…

Grazie a voi. Alla prossima!

 

Condividi questo articolo:

Ultimo aggiornamento ( Sabato 01 Aprile 2017 15:55 )  
Banner
Banner

 

AMMINISTRATORI & CITTADINI

RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO, ANTICIPANDONE I CONTENUTI, IL MANIFESTO FIRMA...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

1982 - 2017 35 anni di attività 7000 sacche di sangue raccolte !   di Giuliano CIRIO...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

35 anni a favore di chi soffre (1982 – 2017)   Articolo / Comunicato a cura de...

 

ALLISTE / BILANCIO COMUNALE

Deliberazione n. 67/PRSP/2017  REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE R...

 

EMERGENZE SOCIALI

REDDITO di DIGNITA’ da Alliste e Felline arriva il buon esempio   di Giuliano Cirio...