Progetto Salento

Imprenditori, Istituzioni, Cittadinanza attiva, Protagonisti del Salento che cambia

Sunday
Jun 16th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Territorio e Ambiente

Territorio e Ambiente

Il Salento delle Autostrade

Il Salento delle  Autostrade
Sulle grandi opere viarie che sono in progetto o in fase di realizzazione in tutto il nostro paese sorgono da più parti comitati di associazioni ambientaliste e di cittadini, preoccupati per il loro impatto ambientale. E' il caso delle statali 275 (nel tratto Maglie-Leuca) e 16 (nel tratto Maglie-Otranto), che interessano la porzione sud-orientale del Salento, l'estremo lembo della Provincia di Lecce. Un territorio significativo per la presenza del Santuario della Madonna De Finibus Terrae, laddove si erge il Faro che irradia con la sua luce le acque dell'Adriatico e dello Ionio che qui si separano e si ricongiungono in un moto perenne. Proprio questo Santuario ha rappresentato nella cultura contadina la fine del mondo, dell'ecumene conosciuto, il termine oltre il quale cominciava il regno dell'Ade e per questo – dice il poeta Vittorio Bodini – "è qui che i salentini dopo morti / fanno ritorno / con il cappello in testa". Certo, altre suggestioni... Ora dobbiamo guardare avanti, allo sviluppo di una terra arretrata... - sostengono i promotori di queste nuove arterie super o auto/stradali, che attraverseranno come cicatrici la terra già lungamente provata del Salento. Non è pensabile una grande opera senza prima aver avviato una lunga e approfondita valutazione di impatto ambientale e – aggiungerei – culturale! La conoscenza della storia, della cultura di un popolo, che costituisce un tutt'uno con i luoghi abitati, è la fase preliminare di ogni progetto. Una fase importante, perché presuppone il riconoscimento del suo "Genius loci" e il suo rispetto, non lo stravolgimento, nelle opere che si propone di realizzare. Se non si fa questo, se le Autorità che decidono non ne tengono conto, ci sarà sicuramente una perdita di identità dei luoghi. Lo si vede già nelle mille operazioni irrispettose dell'ambiente e del paesaggio, che arrivano a ricoprire campagne intere di pannelli solari e di pale eoliche e dove non bastano queste si progettano strade che si pensa devono superare la terra e arrivare direttamente in mare. Per fare cosa poi? Otranto è l'estremo punto a oriente, dove la figura bronzea di Idrusa sfida arcigna e armata della croce la minaccia turco-mussulmana. Ma che una sapiente e lungimirante politica culturale ha trasformato nell'Alba dei popoli, che si danno convegno per affrontare insieme le sfide che attendono le comunità mediterranee. Ancora una volta la premessa (e la sfida) è che noi dobbiamo essere portatori di un nuovo e diverso modello di sviluppo, dove alle grandi strade e alle imponenti opere che feriscono il territorio opponiamo una diversa modalità di vivere e per questo sappiamo essere ricettori di un turismo responsabile, che sia consapevole dei limiti delle risorse. Ecco perché tutti gli ammodernamenti devono tenere conto della fragilità del territorio e della sua ricchezza ambientale e culturale, rivedendo anche le modalità di spostamento compatibile per es. - questa sì che sarebbe una vera innovazione! – realizzando delle piste ciclabili di fianco alle strade statali che attraversano il Salento e rivedendo i tracciati della linea ferroviaria che risalgono alla fine '800/inizi '900, raddoppiando i binari, ammodernando le vetture, trasformandola in metropolita leggera che parta dall'aeroporto di Brindisi e arrivi a Otranto da una parte e a Santa Maria di Leuca dall'altra.
Leggi tutto...
 

Le Vie del Sale fra storia e cultura / Corsano

Le Vie del Sale fra storia e cultura / Corsano
Per il visitatore che viene da paesi lontani, Corsano appare come un luogo magico "ai confini della Terra", intriso di storia millenaria.
Il Paesaggio racconta i suoi anti...

Ultimo aggiornamento ( Martedì 29 Maggio 2012 19:14 )

Leggi tutto...

Le "Tajate" di Cutrofiano da Risorsa a Problema

Le

Cutrofiano è un paese situato nel Salento centro-meridionale, il territorio si estende per circa 5.572 ettari, con un centro abitato di soli 110 ettari.
La presenza di arg...

Ultimo aggiornamento ( Sabato 26 Maggio 2012 11:46 )

Leggi tutto...

Quando depuratori e reflui oleari minacciano il mare e l'ambiente

Quando depuratori e reflui oleari minacciano il mare e l'ambiente
Vogliamo affrontare in queste pagine, attraverso le esperienze di Nardò, Gallipoli e Melendugno, un tema di attualità che attiene soprattutto alla nostra salute come cittad...

Ultimo aggiornamento ( Domenica 18 Marzo 2012 19:35 )

Leggi tutto...

LA SAGRA DEL GRANO

LA SAGRA DEL GRANO
Non la solita "festa di paese" ma evento di promozione culturale del territorio, in una location ideale per richiamare la memoria storica della semina, mietitura e lavora...

Ultimo aggiornamento ( Sabato 05 Novembre 2011 14:06 )

Leggi tutto...
Pagina 4 di 11
Banner
Banner

 

AMMINISTRATORI & CITTADINI

RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO, ANTICIPANDONE I CONTENUTI, IL MANIFESTO FIRMA...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

1982 - 2017 35 anni di attività 7000 sacche di sangue raccolte !   di Giuliano CIRIO...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

35 anni a favore di chi soffre (1982 – 2017)   Articolo / Comunicato a cura de...

 

ALLISTE / BILANCIO COMUNALE

Deliberazione n. 67/PRSP/2017  REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE R...

 

EMERGENZE SOCIALI

REDDITO di DIGNITA’ da Alliste e Felline arriva il buon esempio   di Giuliano Cirio...