Progetto Salento

Imprenditori, Istituzioni, Cittadinanza attiva, Protagonisti del Salento che cambia

Monday
Dec 11th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Territorio e Ambiente Centri Storici CONSORZI DI BONIFICA INEFFICIENTI / E i sindaci che fanno?

CONSORZI DI BONIFICA INEFFICIENTI / E i sindaci che fanno?

E-mail Stampa PDF

I CANALI VANNO PULITI

PER EVITARE ALLAGAMENTI 

  www.progettosalento.eu

di Giuliano Ciriolo     

 

Si è parlato a lungo e si continua a discutere sulla opportunità di sopprimere i Consorzi di bonifica, perché vengono ormai visti come Enti inutili, che non sono più in grado di assolvere quelle funzioni per le quali sono nati 80 anni fa.

Con questo servizio non vogliamo entrare nel merito della diatriba, ma solo segnalare agli organi competenti (o comunque interessati, come dovrebbero essere i sindaci dei vari comuni) un esempio di pericolosa inefficienza del Corsorzio di Bonifica di Ugento: la mancata manutenzione e pulizia dei Canali di bonifica.

La “bonifica” è un’attività pubblica che ha per fine la conservazione e la difesa del suolo e la tutela ambientale. In realtà molti tratti dei Canali sembrano abbandonati al loro destino, diventando a volte vere e proprie discariche a cielo aperto.

Le foto che pubblichiamo si riferiscono al Canale di bonifica che attraversa il territorio di Felline (frazione di Alliste), nei pressi del cimitero.

 

Testimoniano evidenti lunghi tratti del canalone nel quale dovrebbero  scorrere senza ostacoli le acque piovane, coperti invece da erbacce, sterpi, rifiuti di ogni genere e perfino di alberi di ulivo spuntati e cresciuti sulle pareti dello stesso.

 

La mancata pulizia dei Canali potrebbe impedire il deflusso regolare delle acque piovane, con rischio di inondazioni in presenza di precipitazioni particolarmente intense e di lunga durata (è ancora vivo il ricordo dei danni causati dall’alluvione e dagli allagamenti del 1994 in tutto il nostro comprensorio, ventidue anni fa, peraltro con irrisori risarcimenti ai cittadini danneggiati).

 

La competenza della pulizia di questi Canali è del Consorzio di Bonifica di Ugento, il quale lamenta limitatezza di risorse finanziarie a disposizione. Da questo punto di vista, dunque, la situazione potrebbe diventare veramente pericolosa e produrre nei prossimi mesi nuove emergenze.

E’ interesse della pubblica amministrazione tutelare il territorio e difendere l’ambiente.

Per questo facciamo appello al Consorzio di bonifica quale organo competente, e alle Amministrazioni comunali e a chi le rappresenta, quali Enti interessati alla tutela del proprio territorio e punto di riferimento primo per i propri cittadini, a porre in essere con urgenza (siamo nel periodo delle piogge) tutti quei lavori necessari alla regolare pulizia e manutenzione dei Canali di bonifica, onde evitare nuovi ingenti danni alle nostre popolazioni.

 

 

 

Condividi questo articolo:

Ultimo aggiornamento ( Domenica 01 Gennaio 2017 23:50 )  
Banner
Banner

 

AMMINISTRATORI & CITTADINI

RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO, ANTICIPANDONE I CONTENUTI, IL MANIFESTO FIRMA...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

1982 - 2017 35 anni di attività 7000 sacche di sangue raccolte !   di Giuliano CIRIO...

 

VOLONTARIATO & SOCIETA'

35 anni a favore di chi soffre (1982 – 2017)   Articolo / Comunicato a cura de...

 

ALLISTE / BILANCIO COMUNALE

Deliberazione n. 67/PRSP/2017  REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE R...

 

EMERGENZE SOCIALI

REDDITO di DIGNITA’ da Alliste e Felline arriva il buon esempio   di Giuliano Cirio...